giovedì 13 maggio 2010

9

Video choc: Insegnante picchia alunno tredicenne in classe


HOUSTON - La ormai ex insegnante Sheri Lynn Davis si scaglia come un animale contro il suo alunno Isaiah Johnson di soli 13 anni, lo mette nell'angolo della stanza ed inizia a picchiarlo selvaggiamente, prendendolo a schiaffi, calci e pugni in faccia. Il fattaccio è accaduto lo scorso 29 aprile alla Jamie's Charter School di Houston in Texas e la polizia sta tutt'ora indagando sull'accaduto per comprendere cosa abbia scatenato la rabbia della donna. È stata aperta un'indagine ed è già pronta un'incriminazione per lei. Mentre gli altri alunni della classe stanno a guardare, inizialmente divertiti pensando ad uno scherzo, uno di  loro ha pensato bene di riprendere il pestaggio con il proprio telefonino e grazie al suo video la bestia è stata immediatamente licenziata e denunciata. Il video ha immediatamente fatto il giro delle tv statunitensi ed è apparso su diversi canali della rete. Fortunatamente il ragazzino sta bene ed ha riportato "unicamente" qualche livido ed un occhio nero. Violenta è stata la reazione dei cittadini americani: "non sono fatti nuovi nelle nostre scuole ed è ora di porre rimedio ai maltrattamenti dei nostri figli."


Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

9 commenti:

Anonimo ha detto...

e se fosse stato l'alunno a picchiare la maestra sarebbe stato denunciato arrestato licenziato? una volta la mia maestra consumava 5 canne di bambù molto secco grosso 2,5 cm lungo 1 metro al giorno e nessuno videava con il telefonino (eravamo nel 1961) mai nessuno ci difendeva ,anzi i nostri genitori ci davano il resto.dunque io al posto di quella maestra invece che con le mani mi sarei atrezzato con un mattarello da pastaio lungo 1 metro e giù senza pietà. bisogna capire che il ragazzi di oggi saranno i delinquenti di domani,merito dei genitori coglioni che li proteggono.

Anonimo ha detto...

il commento sotto fatto il 13 maggio 2010 alle da anonimo 18.59 è choccante peggio del video, come si riesce a fare commenti simili guardandoun video del genere?

LeNny ha detto...

Caro anonimo delle ore 18.59 se ai tuoi tempi le maestre o i maestri consumavano canne di bambù addosso agli allievi più indisciplinati dobbiamo continuare a farlo ancora oggi? Ma dove vivi? Che insegnamenti hai ricevuto? Nessuno si è mai scandalizzato per una sberla (non che sia giusto) ad un alunno irrequieto ma sostenere una simile violenza in classe da parte di un adulto insegnante verso un bambino di 12/13 anni è a dir poco imbarazzante. Il mattarello da pastaio lo darei addosso a questi pseudo insegnanti o alla gente come te che li sostiene. Vergognati!!!

Vincenzo ha detto...

Io non capisco come questo mostro non stia ancora in galera? Che bisogno c'è della denucia e del processo? In galera immediatamente e buttate via la chiave! Non c'è bisogno di capire perchè il mostro si è comportato così, non ci sono giustificazione.

Anonimo, vergognati!

Kermit ha detto...

A tutto c'e' un limite!
Certamente la scoppola che prendavamo ai nostri tempi era più che salutare...
Oggi effettivamente si denunciano maestri e genitori per un niente.
L'educazione deve anche passare da comportamenti severi da parte di chi ci fa crescere, ma arrivare a quello che si vede nel video è chiaramente eccessivo!

Zio Scriba ha detto...

Io che di solito sono un ultrà del pensiero vorrei tentare una mediazione fra le varie posizioni: premesso che a me la violenza fa sempre schifo, e a maggior ragione sui bambini, trovo anche che questa moda dei filmati-gogna su internet rischi a volte di creare ingiusti linciaggi. Una sequenza così breve lascia troppe cose non spiegate. Intendo dire: se, come sembra, questa non era una pestatrice seriale, ma l'ha fatto solo in questa situazione, i casi sono due: o è impazzita del tutto, o il ragazzino deve averla tirata fuori dalla grazia di dio facendo qualcosa di assolutamente tremendo (e di mostriciattoli semidelinquenti sappiamo si sta riempiendo il mondo, considerando poi che ha 13 anni, mentre se ne avesse 4 o 5 parleremmo di sevizie punto e stop) Chi ci dice che non abbia fatto qualcosa tipo uno scherzo crudele, o addirittura delle botte o peggio, a un compagno o compagna handicappata o simili? In quel caso ne meritava anche più di botte, e la prof non meritava il linciaggio mediatico.
Anche se poi non posso non chiudere con la mia posizione iniziale: la violenza è, sempre e comunque, MERDA.

Vincenzo ha detto...

Beh Zio mi consento di dissentire perchè una professoressa ha una marea di possibili sanzioni da dare al presunto bulletto (nota, sospensione, espulsione, bocciatura e cosi via...), di certo non può permettersi di picchiarlo in quel modo. Io sono sincero, se quello fosse stato mio figlio non so cosa avrei fatto per cercare la professoressa e trovarmela faccia a faccia...

LeNny ha detto...

Zione nemmeno io sono d'accordo... Qualsiasi comportamento dell'alunno giustifica una simile reazione. I bambini si devono educare in altra maniera. Da qui poi partono tutti gli altri discorsi. :)

Ciao carissimo. :)

JUVE 90 ha detto...

Ormai dovrebbero predisporre test di salute mentale alla maestre prima di assumerle.

Anonimo ore 18:59: dove fanno questi discorsi a casa pound?

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito