sabato 17 aprile 2010

5

L'Inter palleggia e abbatte il muro Juventus


Dopo quanto successo questa settimana in tribunale a Napoli con le nuove intercettazioni, ieri sera si è giocato al calcio, quello vero: senza giudici, avvocati e magistrati. A S.Siro l'Inter ha ospitato i rivali di sempre, la Juventus, in una gara fondamentale per la corsa allo scudetto. Gli ospiti partono subito forte e si affacciano dalle parti di Julio Cesar in un paio di occasioni ma senza impensierirlo più di molto. La gara è divertente e vivace, forse troppo vivace e dopo venti minuti di gioco gli ammoniti sono già quattro, due per parte. I Neroazzurri alzano il ritmo e costringono i bianconeri ad arretrare concendendo qualche spazio di troppo ma l'Inter non riesce ad approffittarne e quando uno spento Pandev lancia Eto'o tutto solo davanti alla porta, viene chiuso dall' intervento tempestivo di Sissoko. I ritmi sono alti e gli uomini del Zac non riescono a tenere il passo. Al 37' la svolta... Capitan Zanetti avanza con la palla al piede e Sissoko, già ammonito in precedenza, lo sgambetta e rimedia il secondo giallo della partita e guadagna una bella doccia calda prematuramente. Zaccheroni ridisegna subito la squadra, fuori Del Piero e dentro Poulsen, si alza il muro bianconero con nove uomini dietro la linea del pallone. Finisce il primo tempo con l'Inter in crescendo ed una Juventus preoccupata a contenere. La ripresa vede l'ingresso di Stankovic per Motta ma è ancora la Juventus ad avere un inizio migliore, pochi minuti di euforia che non causano nessuna paura alla difesa di Mourinho. I Neroazzurri tornano a spingere come alle fine del primo tempo e confezionano ancora una palla goal con Eto'o che si divora il vantaggio davanti a Buffon. Altro cambio per i padroni di casa: Balotelli sostituisce il macedone Pandev (non è più quello di inizio ritorno) e il trio delle
meraviglie confeziona palle goal non sfruttate dai nostri. Prima Milito e poi Stankovic costringono il portiere della nazionale agli straordinari ma il risultato resta fermo. La gara è questa, l'Inter spinge e approfitta anche della superiorità numerica e la Juventus si difende con tutti i suoi uomini, mai pericolosa e pronta a ripartire. Al 69' altra occasione per i Neroazzurri: su calcio d'angolo battuto da Sneijder, Balotelli spizza per Milito, il quale da un metro fallisce clamorosamente una rete praticamente già fatta. Sembra tutto scritto e ci si avvia verso la fine con un pareggio dopo che Zanetti e compagni hanno creato almeno quattro/cinque palle goals nettissime ma al 75' arriva il capolavoro balistico: Maicon recupera palla al limite dell'area, si libera con un "sombrero" di Amauri ed al volo lascia partire un botta tremenda di leggero collo esterno, alla quale Gigi Buffon non può nulla. Poco dopo, su calcio di punizione, Balotelli stampa la palla all'incrocio dei pali. Dalla panchina Mourinho grida di continuare a spingere e di non fermarsi; detto fatto: Milito ha la palla per il raddoppio ma ancora una volta si incarta davanti all'estremo difensore. Cosa ti sta succedendo caro Principe? Il goal del 2-0 arriva comunque allo scadere di partita, Eto'o raccoglie un tiro sbilenco di Muntari ed insacca a porta vuota. Finisce il tanto atteso derby d'Italia con la Juventus che esce dal Meazza a mani vuote, molto contestata prima e dopo la gara, mentre l'Inter si riprende provvisoriamente la testa della classifica aspettando il derby di Roma e sperando in una vittoria dei biancocelesti. Vedremo se Ranieri ed i suoi uomini sapranno gestire la pressione e portare a casa punti preziosissimi. Forza LAZIO!!!

Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

Abbiamo ottenuto una grandissima vittoria, con la ruben che non è stata affatto in grado di contenerci, dato che se solo i nostri fossero stati piu cinici e precisi avremmo visto 4 o 5 gol.

Dici bene, forza Lazio ora!

PS: come mai i gobbi non si vedono piu in giro? ahahahahah!

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Grandissima vittoria che solo i nostri attccanti in serata sciagurata hanno evitato potesse essere più cospicua; avanti così.
Un saluto.

Luca ha detto...

e ci risiamo.. 2°... calma calma...

LeNny ha detto...

Ciao Luca. :)

Il derby di Roma si era messo bene per noi ma alla fine è finito nel peggiore dei modi per la nostra classifica. Vedremo in queste 4 ultime giornate cosa succederà. Io resto sempre molto fiducioso. :P

Ciauz. :)

Kermit ha detto...

Palese e meritata la vittoria della Vostra beneamata.
Peccato per quella stupida espulsione (fallo inutile ed entrata esagerata) di Sissoko. Eravamo messi in campo bene e forse un punticino potevamo portarlo a casa.
Comunque classifica disastrosa la nostra, come tutta la stagione e anche la dirigenza!
Domenica dobbiamo tifare ROMA, non da anti-interisti (beh, forse un po' lo siamo sempre!), ma perché ci auguriamo che possa frenare la marcia della Samp che sembra proiettata verso l'ultimo posto disponibile di Champion's!
Sono convinto, non solo che la Champion's è irraggiungibile, ma che faticheremo un mondo anche ad entrare in Europa League. Stiamo a vedere.
Ottima giornata a tutti, Kermit.

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito