giovedì 16 settembre 2010

6

Film - CANCRO: Le cure proibite


[AGGIORNAMENTO] Grazie alla segnalazione di un lettore, rinnovo questo articolo datato 7 gennaio 2010, inserendo i capitoli aggiornati all'ultima versione del film, visibile a fine articolo e ora comodamente in un unico lettore. Buona visione.

Questo che vi propongo è la versione definitiva del film "CANCRO – Le cure proibite" di Massimo Mazzucco. Il film NON intende promuovere la validità di una qualunque cura rispetto ad altre, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre. È un lavoro di carattere puramente storico/informativo, non scientifico e non intende in ogni caso essere esaustivo. Il film dura circa due ore ed è in lingua italiana ed inglese con relativi sottotitoli.  A breve sarà a disposizione anche il Torrent così da poter scaricare il film intero e non diviso in capitoli da dieci minuti circa come ho proposto. Il DVD in alta qualità, invece, è già acquistabile QUI. La riproduzione e diffusione di questo film è libera!

PRIMA PARTE: LE TERAPIE UFFICIALI

STATISTICHE – Un secolo fa veniva colpita dal cancro una persona su 20. Oggi tocca ad una persona su 3.
LA TEORIA UFFICIALE - La stessa di 50 anni fa.
LA TRINITÀ INTOCCABILE – Chirurgia, chemio e radioterapia.
LA GUERRA DEI DOTTORI – Allopatici contro empirici, ovvero chimica contro natura.
LA VITTORIA DELL’INDUSTRIA – Come i banchieri si impadronirono della salute del mondo.
BIG PHARMA – Un monopolio incontrastato.

SECONDA PARTE: LE CURE NATURALI
 
ESSIAC – Storia di Renè Caisse.
HOXSEY – Il ciarlatano che curava li cancro.
MAX GERSON – Il padre di tutte le diete.
MARIJUANA - La vera storia della proibizione..
GERD HAMER – La Nuova Medicina Germanica.
WILHELM REICH – Cancro e Orgone.
ALTRI METODI CONOSCIUTI - Cartilagine di Squalo, Iscador, Laetrile (B-17), ecc.
TULLIO SIMONCINI – L'ipotesi fungina.


DI SEGUITO IL FILM COMPLETO:



Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

6 commenti:

yashal ha detto...

Purtroppo è il male più frequente nel mondo che uccide ancora senza una cura concreta. Ma purtroppo è sempre così quando troveranno una cura definitiva ci sarà un altro batterio a portare malattie. ciao e complimenti x il post

Lia ha detto...

Grazie Lenny, finalmente sono riuscita a vedere l'ultima edizione del film e completa. In altri posti ho visto che hanno rimosso i filmati.

Buona serata.

Lia.

Anonimo ha detto...

Meno male sono riuscito a trovare ancora una playlist di questo splendido film. Da quando quei cazzoni hanno rimosso l'accounti di Massimo Mazzucco da YouTube, è difficile trovarlo.

Fabrizio ha detto...

Grazie, l'ho scoperto tramite un tuo tweet. Ciao.

Anonimo ha detto...

Salve. Avevo già letto il libro di Kevin Trudeau "VOGLIONO FARTI AMMALARE!" (www.naturalcures.com), pensando che forse le sue affermazioni erano esageratamente deliranti e impregnate di paranoia, ma vedendo il film di Mazzucco ho capito che è tutto vero! Siamo noi che abbiamo subìto un lungo e costante lavaggio di cervello da parte delle nostre istituzioni. Mi sono pentito di aver consentito l'esecuzione del vaccino " PAPILLOMA VIRUS" a mia figlia di 12 anni, che ora presenta secrezioni esagerate e mai viste neanche in donne mature; mi sono reso conto quanto tranquillizzanti siano certi spot pubblicitari che spingono ai vaccini, ma da quando mia madre ha fatto il vaccino per l'influenza, dopo un inverno passato a tossire continuamente, hanno cominciato i problemi con la memoria, finendo con infinite cure per il diabete ( comadin e infinite altre medicine), fibrillazione atriale ed infine la morte dopo un ictus neanche curato in camera intensiva in ospedale, penso a causa dell'età. Mio padre era destinato a morire in ospedale con iniezioni di morfina per i dolori dovuti dal cancro partito dalla prostata. Mia madre in una settimana eliminò la necessità della morfina, curandolo con la ricetta di ROMANO ZAGO (aloe arborescens, + miele + pochissima grappa), consentendegli di arrivare alla fine dei suoi giorni in completa autonomia, allungandogli la vita di un anno, senza più morfina nè dolori. Ma è inutile divulgare le proprie esperienze: si rischia di essere guardati come se fossimo degli alieni. Io e la mia famiglia avevamo un hotel termale dove una pagina del prospetto dell' albergo era dedicata alle proprietà curative dell' aloe: siamo finiti alla gogna mediatica, in prima pagina del giornale locale (il mattino di padova), con tanto di commenti negativi anche da parte di nostri colleghi. Poco dopo Bologna registrava il brevetto della sintesi dell'aloe a scopi terapeutici. Silverio.

LeNny ha detto...

@Silverio:

Senza parole... :(

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito