mercoledì 25 gennaio 2012

21

L'evoluzione della specie


DALL'HOMO GOBBUS ALL'HOMO MANITAS


 
Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

21 commenti:

Sergio ha detto...

HAHAHAHAHAH, carina. :)

SEO.

Homo Gobbus ha detto...

Heheheh, la manita non la rifarete mai più. :D

Un saluto da un Homo Gobbus.

Tex ha detto...

:D :D :D

Speriamo di vincere stasera a Napoli. Buona serata. :)

LeNny ha detto...

@Tex:

Sarà per il prossimo anno... LOL. :)

Anonimo ha detto...

La manita è quella di Lucio in Inter Lazio?

Jimmy75 ha detto...

Un simile commento non poteva arrivare che da un anonimo codardo. Fai pace con il cervello e non rosicare caro laziale.

LeNny ha detto...

Jimmy anche tu non alimentare sempre... È una semplice vignetta, prendetela per quello che è... Dai. :)

Absinto ha detto...

Ahahahah! Bellissima!
Che nervoso però per ieri sera, fra Thiago Motta e Mazzarri mi sono mangiato le mani.

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Vorrei dire all'Homo gobbus che commenta qui sopra, che forse non faremo più manitas, ma che loro non lo vincono lo scudetto, purtroppo se lo rivince il Milan. Stiano piuttosto attenti ché in Champion vanno solamente tre squadre: Milan, Udinese e Inter...
Ieri sera avrei preso a calci Thiago: è sempre in ritardo e allora che se ne vada a centro campo, mai in area di rigore dove può solo far danni.
Hai ragione Lenny, ci rivediamo il prossimo anno. Però qualcuno mi potrebbe spiegare perché vengono cambiate le regole in corsa: se c'è un regolamento che dice che fino ai quarti di finale INCLUSI, cioè delle partite secche, ha diritto a giocare in casa la squadra meglio piazzata nella classifica del campionato precedente, perché la Juventus riceve a Torino la Roma? E perché l'Inter deve andare a Napoli?
Forse qualcuno abituato a piangere come un bambino ha ottenuto un parziale rimborso per scudetti perduti a tavolino, scudetti conquistati sotto banco?

LeNny ha detto...

@Enzo:

Il regolamento è chiaro ed è stato rispettato. Ecco perché...

Le teste di serie, che iniziano la manifestazione direttamente dagli ottavi, sono le prime otto classificate del campionato precedente. Chi vince la coppa ha diritto di partecipare comunque, quindi se si classifica dal nono posto in giù, "ruba" il posto all'ottava.

L'ordine delle teste di serie è stabilito per sorteggio. La squadra estratta con il numero più basso gioca in casa. Ecco perchè il Napoli (n.2), ha ospitato l'Inter (n.7), pur avendo terminato il campionato dietro ai nerazzurri.

Dalle semifinali si tornerà al classico sistema con gara di andata e ritorno.


Ciao. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Grazie Lenny. Comunque non era questione di campo, ma si è giocato male e si è perduto. Se lasci scorrazzare Cavani in area come in occasione del rigore non puoi pretendere di vincere. Mi da fastidio per Mazzarri, che fa adesso il superiore e il sussiegoso, e per quel presidente un po' pagliaccio che hanno. Adesso comunque stanno cinque gol a zero, due rigori a zero, e un'espulsione a zero. Vedremo alla terza.

Vincenzo Iacoponi ha detto...

LECCE 1 INTER 0.
Fine della rincorsa.
E pensare che abbiamo vinto quest'anno partite in cui avevamo giocato peggio, ma se non la butti dentro...
Non ho capito bene la sostituzione di Snejder nel secondo tempo: con la squadra sotto di un gol quale equilibrio andava cercando il mister? bisognava segnare e si è visto che la luce si era spenta.
Non è che adesso non riescono a far giocare Snejder e lo vogliono sbolognare? Dopo la partenza di Eto'o è l'ultimo fuoriclasse rimasto. Non riusciamo proprio a farli giocare i campioni noi?

LeNny ha detto...

Mossa presuntuosa quella di Ranieri... Levando Sneijder pensava si di ridare equilibrio alla squadra che con il 4-4-2 aveva permesso di risalire la classifica ma con anche Motta dai piedi buoni out in campo non c'era più nessuno che costruiva il gioco. Alvarez alterna buone partite a tante, troppe giocate di merda e ieri l'avrai preso a calci in culo. Ora penso sia davvero finito il nostro campionato, come pure la Champions che così conciati porterà altri dolori.
Spero che Ranieri riesca a stupirmi ancora ma la vedo dura... Inoltre ora dobbiamo fare i conti anche con il "caso Sneijder"; è evidente che fra lui e il mister le cose non vadano per nulla bene. Mi viene da sorridere a pensare che in Italia ci siano sempre problemi con i giocatori di fantasia, dai piedi buoni, quelli che danno del "TU" al pallone. E fra 24 ore finisce anche il NON mercato dell'Inter, quindi un bel affanculo a società e Moratti. Un cambio di presidenza? Forse, ora, è il momento di pensarci...!

Ciao. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Stai finalmente suonando la mia musica, ma tu sei in fine intenditore.
Ranieri ieri mi ha deluso: proprio lui così "saggio", che vuole vedere ogni giocatore al suo posto naturale toglie quello che inventa gioco, e non ha nemmeno Motta che possa costruire qualcosa con le sue geometrie.
Alvares ha fatto veramente alla grande solo la partita contro lo sparring partner Parma; dopo si sta ancora godendo quegli applausi. I casi sono due: o questo in allenamento stravede e poi non entra in partita, o Ranieri è matto. Togliere lo Snejder di ieri è stato un autentico harakiri.
Mercato: non si capisce più una beata minchia. Chi arriva? Chi parte? Coutinho in prestito mi sta bene, ma in Italia non in Spagna nell'Espanol, dove si gioca come in Brasile e non imparerebbe niente.
L'hanno preso quel centrale brasiliano, come cazzo si chiama, lo prestano al Novara, lo tengono?
Guarin, arriva o no? Ma solo per il campionato avendo già giocato in Champion, stessa frittata come con Furlan? (che figura da polli!!!)
Perché non pigliano quel Quadrato dal Lecce? Hai visto ieri che corsa e che gioco?
Moratti ci sta ancora con la testa alla sua squadra oppure pensa alle vacche svizzere? Quando dà un calcio nel culo a Branca?
Prepariamoci ad altre figuracce per quest'anno e forse per l'altro ancora.
Hai ragione: noi i piedi buoni li facciamo tutti scappare. Mi vengono in mente un paio di nomi: Roberto Carlos, Pirlo, Seedorf, Eto'o, Balotelli.
Anche Snejder adesso?

LeNny ha detto...

Fredy Guarìn è un giocatore dell'Inter. Ma chi cazz'è sto Guarìn? ^___^

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Fredy Guarin è il colombiano di 25 anni che giocava nel Porto. Gioca anche stabilmente nella nazionale colombiana. Tra Sant Etienne , Porto e la sua nazionale ha collezionato 179 partite e fatto un totale di 22 gol, cioè un gol ogni 732 minuti. Non è quindi un goleador, né un mediano alla Cambiasso prima maniera, o alla Boateng del Milan per capirci, ma un uomo di corsa, uno stantuffo che, se arriva anche Kucka dal Genoa, potrà essere molto utile in mezzo al campo e permettere a Ranieri di poter "finalmente" sfruttare al meglio Snejder col 4-3-1-2, che oggi è impossibile, data la lentezza di Thiago, la pochezza attuale di Cambiasso, l'assensza di Stankovice l'età oramai visibile di Zanetti.
È un tipo dal tiro potente da fuori area, che gioca preferibilmente sulla fascia sinistra.
L'ho visto giocare nel Porto e non mi è dispiaciuto: un tipo Vidal, per capirci, abbastanza tecnico -è un sudamericano- però bisogna vederlo nel nostro campionato, ma i colombiani hanno sempre fatto bene in Italia, vedi Asprilia, Almero, Quadrato e il nostro indimenticabile ed eterno Ramiro.
L'unica cosa che non mi convince è perché la Juventus lo ha cercato, trattato e poi non lo ha preso. Gli auguro e mi auguro e ci auguro cha Marotta abbia fatto un grosso errore.
Domani dovremmo -spero- dare un plauso a Branca per essersi infilato nella trattativa Galliani City e fatto saltare -se salta- l'arrivo di Tevez, che avrebbe fatto scintille accanto a Ibra.
Se non altro questa soddisfazione. Io l'ho sempre detto: Moratti è un mollaccione, un altro presidente si intrometterebbe sempre nelle trattative di Juve e Milan, per lo meno per alzare il prezzo...Ma ci vorrebbe uno sceicco di quelli cattivi e carichi di grana, oppure un Abramovich, chi lo trova?

LeNny ha detto...

@Enzo:

Grazie delle informazioni. Non lo conoscevo. Presto lo vedrò all'opera e poi ti dirò. Resta il fatto che sentir dire a Ranieri che ora può sistemare Sneijder mi fa salire il nervoso. Sto iniziando a perdere la considerazione che avevo in lui.
Chissà come faceva Mourinho... Questa gente forse non si rende conto che sono loro che devono adattarsi ai giocatori in rosa e costruire il meglio possibile e non gli uomini ai lori moduli visionari. E ne sappiamo qualcosa con Gaspaperino.

Buona giornata. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Aspetta che adesso ci sono le bombe che scoppiano!
Parte Thiago Motta, dopo che il Mister lo aveva praticamente dichiarato incedibile -e vedrete quanto lo rimpiangeremo- al suo posto (ma ce n'era uno che poteva stare al SUO posto?) non arriva Kucka ma Palombo, sampdoriano, tutto polpacci e polmoni.
Siamo al ridicolo totale: mandiamo in Russia un fior di campione non ancora al tramonto, ma in piena efficienza, e se ne è sentita la grave mancanza finora, e lo sostituiamo con un campione, ma non un fuoriclasse, come Forlan che è difficile posizionare in questa formazione e che non gioca mai perché si stira di continuo anche passeggiando con sua moglie. Mettiamo in discussione -anzi brighiamo sottobanco per disfarcene, vedi ManU e forse City, trattative non concluse per l'onero di uno stipendio alto, grazie a Dio- mettiamo in discussione dicevo l'unico fuoriclasse rimastoci e non siamo capaci di farlo giocare. Maccheccazzo! Vuoi sapere come facesse Mourinho? Hai dimenticato che costringeva, e con successo, Eto'o giocare praticamente terzino sinistro aggiunto, in prima battuta davanti a Chivu? Serve il carisma, non il convincimento a chiacchiere. Ranieri è un buon allenatore, ha guidato squadre di eccellenza, Valencia, Chelsea, Juventus, Roma adesso Inter, le sue squadre stavano sempre lì per vincere qualcosa ma non vincevano mai niente. Ci sarà una ragione; non per nulla Mourinho diceva che il Chelsea aveva incominciato a vincere quando era arrivato lui, succedente a Ranieri.
Ma ha paura di scoprirsi, per questo ha di nuovo indietreggiato la difesa a 4 -giustissimo, l'unica cosa buona veramente- ma quando vedi che toglie Snejder sullo 0-1 per mettere dentro un ectoplasma, beh, allora non lo seguo più.
Finiamo questo drammatico campionato e lecchiamoci le ferite, ma poi pensiamoci bene.
Moreatti si dia una regolata: eravamo da anni immemorabili lo zimbello dei rosiconi, e adesso vogliamo per forza tornare ad esserlo. Quando si nasce masochisti, vero Massimo?

LeNny ha detto...

Questo è il risultato del dopo Oriali. O torna lui o uno come lui oppure le comiche dureranno ancora per molto tempo.

#Amala.

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Il dopo Oriali è tutta una barzelletta: dopo il caso Forlan,c he non poteva giocare la Champions League, segue il caso Guarin che proprio non può giocare perché infortunato, dice almeno fino a marzo -speriamo di questo anno solare-; bello no? Bellissimo, gente. Applausi, applausi, applausi.
Anche a Ranieri, che preferisce pedalatori ai piedi buoni di Snejder, tanto adesso non può andar via fino a giugno, poi faremo una buona squadretta per far i 40 punti della salvezza l'anno prossimo.
Ad maiora gens, ad maiora!

Anonimo ha detto...

AIRONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE. W IL CATENACCIO ALLA RANIERI!!!

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito