martedì 27 settembre 2011

14

Champions League: l'Inter riparte da Mosca



Ranieri: "Inter rinata? Ho solo messo i giocatori al loro posto. Qui ci sono campioni, hanno dimostrato quello che valgono, non sono finiti e un pizzico di fortuna non guasta mai! Successo prezioso su un campo molto difficile."


Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

14 commenti:

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Mi sembra sia piuttosto emblematica la frase di Ranieri.
Comunque vittoria meritata...se non soffriamo non siamo noi.
Un saluto.

Fra ha detto...

Vittoria molto importante che da morale per il futuro. Ritornati al solito modulo consolidato da anni possiamo ancora dire la nostra. Alcune sbavature e meccanismi da sistemare ma per essere la seconda di mister Ranieri non ci possiamo lamentare. Avanti così!!!

Ciao.

Tex ha detto...

Certo che anche stasera il nostro Julione ha fatto la sua bella cappellata. Cosa cazzo ha visto sulla punizione? Siamo sicuri che non abbia seri problemi di vista? :P

Ciao Lennuzzo. :)

Entius ha detto...

Per Ranieri c'è ancora da lavorare ma la mia sensazione è che siamo sulla strada buona. Possiamo ancora essere protagonisti.

http://calciorum.blogspot.com

LeNny ha detto...

@Tex:

Infatti... Tra lui e Samuel quest'anno è ancora buio-pesto. Speriamo in una rapida ripresa da parte di entrambi, a cominciare da sabato sera in casa contro il Napoli.

Ciao ragazzi. :)

lino giusti ha detto...

Ciao LeNny, ho fatto la variazione che mi hai suggerito.
Va bene così?


Chao Lin

LeNny ha detto...

@Lino:

Certo, va benissimo. Vedrai che così non avrai più problemi. A presto. :D

Ciao. :)

Euterpe ha detto...

certo che vista la squadra una settimana fa a novara e poi sabato a bologna e soprattutto il primo tempo di ieri posso pensare una sola cosa : Gasperini l'hanno voluto fregare, dato che è impossibile recuperare un minimo di condizione atletica e pure tecnica in meno di 7 giorni.

LeNny ha detto...

@Euterpe:

È innegabile che, anche se gli stessi giocatori hanno sempre "difeso" Gaspaperino, il modulo non piaceva a nessuno come pure il giocare in altre posizioni. E come lo stesso Ranieri ha dichiarato ora i giocatori occupano il loro ruolo naturale in uno schema che conoscono da anni. Peccato per Forlan che questa prima parte di CL non può giocare. Sabato sera ci aspetta il Napoli, partitona contro una squadra in salute.

Buona giornata. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Cominciamo col dire che l'Inter in questo momento è una squadra in convalescenza e che nessuna medicina fa più bene di una vittoria.
Giusta l'osservazione di Tex: Julione, e Samuel aggiunge acutamente LeNny, non sono al top; due gol come il quarto di Palermo e la punizione di ieri sera Julione non li ha proprio visti. Declino? Penso di no. Credo che quel modulo del cavolo fritto abbia nuociuto soprattutto a Julione, che non è un portiere che resta sulla linea di porta, ma gioca insieme alla difesa. Dov'era la difesa fino a Novara? E Samuel povero Cristo che ballava come un danzatore di tango? E Lucio che anche lui fa cose grandi e grandi cazzate?
Comunque ieri si è visto un gran bel primo tempo, fino al gol loro; poi si sono impauriti e hanno indietreggiato come a Bologna. Subito il pareggio ho rivisto l'Inter del triplete, che si ributta avanti e vince la partita (a proposito che gran gol Zarate!!!), come contro il Chelsea Cambiasso.
Se Ranieri riesce a far giocare Zarate per la squadra si rivince lo scudetto di sicuro.
Comunque penso anch'io come Euterpe che i giocatori con Gasp abbiano tirato i remi in barca: perché hanno capito che il tecnico ormai era inviso a Moratti e che loro non ci capivano niente con quel sistema del gioco del lotto.
Coraggio fratellini, ce la faremo, la nostra `re una corazzata inaffondabile. Col Napoli si soffrirà ma vinceremo noi.

LeNny ha detto...

Enzo, come al solito condivido la tua disamina. :D

Ciao. :)

Antonio ha detto...

Continuano a preoccuparmi i secondi tempi e la facilità di JC di fare cazzate, ma per il resto devo dire che sono soddisfatto.

Al di là dei due gol presi, ho rivisto solidità e gioco di squadra, evidentemente Gasperini aveva davvero fatto danni incalcolabili con quell'astruso modulo senza capo nè coda.

Avanti così, sotto col Napoli..

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Gente, parecchi di noi hanno giocato al calcio, quello agonistico, quello vero anche se non a questi livelli.
Io ricordo che la cosa che metteva tutti in ansia era dover pensare in fretta il da fare, e poi farlo bene, sperando che anche gli altri compagni pensassero in fretta e facessero i movimenti giusti.
Ecco il segreto dell'insuccesso del Gasp: ha obbligato i giocatori a pensare e a fare cose che non avevano mai fatto.
Puoi farlo con una squadra giovane, senza tante pretese, che non ha vinto mai niente; farlo con una squadra anziana con ambizioni grandiose, che ha vinto tutto significa essere autolesionista.

Jimmy75 ha detto...

Gente non pensiamo più a Gasperini... Ce lo siamo levati dalle scatole, pensiamo al futuro. Forza nerazzurri. :)

Ciao.

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito