domenica 6 marzo 2011

19

L'Inter tiene vivo il campionato, il Napoli frena


INTER 5 - GENOA 2: PAURA, RIMONTA, RIBALTONE E SHOW NAGATOMICO


Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

19 commenti:

Fra ha detto...

Dopo un discreto primo tempo ma asciutto, dobbiamo sempre beccare il golletto stupido in contropiede per tirare fuori le palle e giocare come sappiamo. Non è possibile evitarlo e partire subito forte? Bentornato anche a Goran che quest'oggi ha disputato, gol a parte, una bella partita.

Ciao.

Anonimo ha detto...

Questo campionato non lo vincete cari interisti. L'abbiamo già ben saldo nella nostra bacheca a Milanello. Hihihihihi. :D

Anonimo ha detto...

Ancora il campionato nn è finito... Hihihihihi!!!!!

Jimmy75 ha detto...

Vero, non è ancora finito ma badate bene di non fare un solo mezzo passo falso altrimenti per il sesto anno consecutivo vincete l'aria fritta e tanti bei titoloni... Perdenti. Eheheheh!!!

EasyCheapy Staff ha detto...

Non sono interista..comunque gran bel giocatore Nagatomo

LeNny ha detto...

@EasyCheapy:

Per quale squadra simpatizzi? :P

toto ha detto...

sono stato in Giappone per lavoro e so quanto gli orientali ci tengano a queste cose che per loro sono tutt'altro che baggianate. Grande Nagatomo!

4EverInter ha detto...

Primo tempo scialbo ormai come é consuetudine.....e poi bella ripresa !!!
Simpatico il gesto di Naga !

Suali ha detto...

Bello il gesto di Nagatomo!

Ciao LeNny :)*

Vincenzo ha detto...

Primo tempo brutto, ma nella ripresa è cambiata la musica e vorrei sottolineare la grande prova di Pandev.

Forza ragazzi!

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Purtroppo ho visto solo il primo tempo e i due gol del Pazzo e di Samuel, poi avevo un compleanno e sono dovuto andar via.
Non era stato un gran che quel primo tempo col solito gollazzo preso da babbei.
Ma perché sta squadra non parte bene e poi gestisce?
A Monaco e nel derby non potremo lasciare agli altri un tempo, altrimenti salute e figli maschi!
Nella rimonta io credo ancora, certo che il Milan quest'anno ha un po' troppa fortuna dalla sua. Comunque se si vince il derby li si mette in crisi.
I campionati si vincono e si perdono contro le squadre di seconda fascia, è una regola che va avanti da anni oramai. Pensate alla Roma l'anno scorso e alla sconfitta fatale contro la Samp con due gol del Pazzo:)))

LeNny ha detto...

@Enzo:

Come vivono i tedeschi per la partita di martedì prossimo ora che Van Gaal ha dichiarato che lascerà il Bayern a fine stagione?

Ciau. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Forse abbiamo pescato il jolly!
Temevo che Van Gaal se ne andasse subito e che arrivasse Sammer, uno che per prima cosa pensa a non prenderle, stando in vantaggio 1-0.
Rimane Van Gaallinaccio. I tedeschi pensano che la questione sia stata già risolta a Milano, anche se...
Van Gaal pensa che in fin dei conti adesso che Mou non c'è più l'Inter valga molto meno.
È un borioso e vorrà vincere 4 oppure perché no? 5-0!
Verranno avanti come i bufali, soprattutto sulle fasce.
Se Leonardo si studia le ultime partite del Bayern, soprattutto quella di sabato contro gli annoverani (persa 1-3), ha la risposta al problema.
Ma occorre Pandev, quello del secondo tempo col Genoa.
E Nagatomo a sinistra perché loro si aspettano solo le discese di Maicon, ma sottovalutano la fascia sinistra dove Lahm e Robben la fanno da padroni -la farebbero se gli si lascia la fascia libera, oppure un Chivu che aspetta e non interviene- ma se ci metti un ragazzino che vola e che ha fiato per quattro andrebbe in crisi il loro concetto.
Io lo farei, ma temo che Leonardo pensi a fare il secondo tempo, lasciando ai crucchi il primo.
Errore: i tedeschi li devi mettere in soggezione.
I primi minuti devono saltargli al collo come per strangolarli, e tirare da lontano, tirare da lontano, tirare da lontano.
Loro sanno che gli italiani vogliono entrare in area di rigore e non si aspettano i tiri da fuori area.
Tirare, tirare, tirare!
Lo si mette in ansia e in difficoltà e poi da cosa nasce cosa: una palla spizzata, un amgolo un rigore, vallo a sapere, ma il segreto è non farli mai sentire sicuri.
Si studi la partita contro l'Hannover 96 il nostro Leonardo e vedrà gli spazi, le praterie che questi polli lasciavano a destra come a sinistra.
Adesso che non c'è Van Bommel hanno un buco davanti alla difesa.
Altro dirti non vo che ti sia grave.
Io gioco la vittoria dell'Inter. Mi ci gioco 20 euro. Di più non vale.
Come mi gioco la vittoria del Milan a Londra (per scaramanzia e perché si devono spompare con la Champions)
Ciao fratellino, su col morale: passiamo ai quarti NOI.

toto ha detto...

@Vincenzo Iacoponi

Grande! Ma sei uno stratega! Non vorrei averti come avversario a Risiko.

Comunque bisogna trovare la mail di Leonardo e inviargli i tuoi suggerimenti! :-)

LeNny ha detto...

Grande Enzo, hehehehe. Speriamo vada come dici tu. Anch'io ci credo ma sti tedeschi non mollano mai. Dobbiamo segnare subito e fare noi la partita.

Toto, dammi una mano a trovare il cellulare di Leo, deve assolutamente parlare con Enzo. :P

Ciau. :)

toto ha detto...

adesso scateno la mia truppa di ricerca e vediamo cosa facciamo saltare fuori

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Io a Leonardo non posso insegnare nulla in campo calcistico ed agonistico, al livello che sta lui.
Posso insegnargli qualcosa dei crucchi coi quali convivo, lavoro, discuto da 34 anni.
Se lasci la parola a un tedesco se la porta a casa e non ti fa più parlare; se gli dai ragione una volta gliela devi dare sempre; se gli offri una birra una volta, dopo diventa un suo diritto sbafarla e un tuo dovere pagargliela.
Nel calcio si comportano allo stesso modo.
Ha ragione Lenny, non mollano mai, ma fanno sempre gli stessi movimenti e le stesse cose. Se prendiamo noi l'iniziativa loro la subiranno, perché non se lo aspettano e prima che abbiano capito come fare a contrastare finisce la partita.
Ma dove li trovate due italiani, lontani centinaia di chilometri, che non si siano mai incontrati né conosciuti, appartenenti a due regioni diverse, con due dialetti diversi, che per esprimere un qualsiasi concetto usino la stessa espressione? Che, soprattutto, per imprecare usino le stesse identiche parole? Dove mai? Ebbene qui in Germania un bavarese per mandare qualcuno a quel paese dirà esattamente quello che direbbe un berlinese o un amburghese o un abitante di Dresden, e cioè "leck mich am Arch".
Mancano di fantasia e lo sanno, e per questo ci temono.
Credetemi, stanno facendo dichiarazioni di sicurezza, ma tengono la porta del cesso sempre aperta.

LeNny ha detto...

Enzo, sono così tremendi i tedeschi? Quante birre ti hanno scroccato? Hihihihi. :)

Ciau. :)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

È come al tavolo del poker: se non conosci un avversario devi andare sempre a vederlo e pagare magari, finché non hai capito come scarta, come rilancia, se porta il ballerino oppure no, tutte queste cose.
Per capire i crucchi ne ho pagate di birre, a fusti da 50 litri, sai, quei bei fusti metallici, che la Henninger Bier a Francoforte trasporta ancora col carro tirato da due enormi cavalli.
Ma poi li ho capiti e non ho dovuto più offrire birra.
Non sono cattivi, tantomeno tremendi; solo un po' pedanti e rompicoglioni.
Ma ce ne stanno tanti anche in Italia.
Ciau. :)

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito