venerdì 5 novembre 2010

8

Finalmente cade il Decreto Pisanu: da gennaio 2011 WiFi libero in Italia


Il Consiglio dei Ministri ha ufficialmente abolito il Decreto Pisanu, ancora in vigore fino al 31 dicembre 2010, il quale impediva la distribuzione del WiFi libero, permettendo così all'Italia di allinearsi con gli altri paesi. Dal primo gennaio 2011 i cittadini non dovranno più presentare un documento d'identità ai gestori per accedere a tale servizio.

Questa misura preventiva, rinnovata di anno in anno e imposta nel 2005 a seguito degli allarmi terroristici, non valeva solo per i gestori di "Internet Point" ma anche per i privati, i quali volutamente condividevano la propria connessione WiFi privandosi di protezioni. Da sottolinerare che per WiFi libero non si intende gratuito ma esente da qualsiasi limite burocratico. Sicuramente molti gestori di locali pubblici continueranno a far pagare questo servizio.

Se da una parte l'abolizione del Decreto Pisanu è una bella notizia per molti, tanti iniziano già a storcere il naso per il futuro. Si cercano nuove metodologie per identificare ugualmente tutti gli utenti che si connettono alle reti pubbliche e l'ipotesi più accreditata è quella di fornire il proprio numero di cellulare al gestore, sul quale dopo l'attivazione si ottiene il codice d'accesso. Se si seguirà questa strada i turisti saranno completamente tagliati fuori, in quanto i numeri stranieri non sono subito riconducibili ad una identità certa. Vedremo in futuro cosa decideranno il Ministero degli Interni, dello Sviluppo Economico e della Polizia Postale.

Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

8 commenti:

Tex ha detto...

Era ora, eravamo lo zimbello d'Europa. Maroni poteva svegliarsi prima.

Alberto ha detto...

Ma possibile che dobbiamo sempre fare in maniera diversa da tutti gli altri Stati.

LeNny ha detto...

Ciao Alberto e benvenuto sul Blog. :)

Fino a quando governerà questa gentaglia non si può pretendere null'altro.
E poi cambierà poco, vedrete che introduranno sicuramente l'autorizzazione tramite sms, quindi tornerà tutto come prima, con la "leggera" differenza che turisti e stranieri saranno completamente tagliati fuori. Brava Italia, maestra delle assurdità. Se avete seguito la conferenza stampa di Maroni, avrete capito che non ha capito un cazzo. Poveretto. :]

arrgianf ha detto...

Però sarà terribile dal punto di vista della giustizia, i criminali sul web avranno via libera. Questo mi preoccupa.

LeNny ha detto...

@arrgianf:

Si certo... Perché adesso con la legge i criminali e i terroristi sono spariti dalla circolazione? Chissà come fanno gli altri paesi. Maroni e company sparano solo un sacco di stronzate e non sanno nemmeno di cosa parlano. Ba...

arrgianf ha detto...

No no però almeno la polizia postale può trovarli, o almeno si da da fare.
Con questo sistema pare che sia davvero difficile scovare eventuali reati.

LeNny ha detto...

Non è vero. E poi, secondo te, criminali, attentatori, terroristi, pedofili, ecc. usano reti pubbliche? I sistemi sono ben altri e lo sanno bene. Oltre a non capire, cadono nel ridicolo invece (e mi ripeto) di seguire i sistemi degli altri paesi.

Kermit ha detto...

Meglio tardi che mai...

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito