venerdì 26 marzo 2010

2

Licenziamenti di BCL? Tutto regolare secondo le autorità bancarie cantonali


Gettano acqua sul fuoco l'associazione bancaria ticinese e il dipartimento cantonale delle finanze: alla Banca Commerciale di Lugano le procedure sono regolari anche se spiacevoli. È una situazione delicata ma nel rispetto delle leggi in vigore. La particolarità della situazione è tutta da ricondursi alla storia altrettanto particolare della BCL che solo grazie all'intervento di Hinduja Holding Suisse Bank ha scongiurato la liquidazione, queste le parole delle nostre autorità cantonali. Quindi dovremmo ringraziare questi pseudo manager indiani che hanno acquistato la Banca Commerciale Lugano per un tozzo di pane e senza assumersi le proprie responsabilità negando un minimo di piano sociale? Come dice il Signor Franco Citterio (Direttore dell'associazione bancaria ticinese), si deve evitare di provocare dei conflitti sociali, giustissimo ma si deve anche far rispettare certe regole a questi signori. Cosa ne sarà degli altri 8 dipendenti rimasti? Siamo sicuri che questo tentativo di rilanciare l'attività con i nuovi azionisti indiani sia un progetto sicuro e concreto per il futuro? Intanto le negoziazioni fra la nuova proprietà e i dipendenti della ex BCL restano interrotte. Bene, adesso vediamo se qualcuno sostiene concretamente queste 30 famiglie a casa senza lavoro. Qui di seguito possiamo vedere il video confronto tra la Signora Denise Chervet (Segretaria Generale ASIB) e Franco Citterio.



Resta aggiornato: iscriviti ai Feed di Sfrenzy Channel
parade

2 commenti:

Kermit ha detto...

Incredibile! Non capisco perché le persone a causa del denaro possono davvero FARE DEL MALE sia finanziario che morale ai più "deboli". C'e' un grande detto che recita: "come mai, come mai sempre in .... agli operai!!!".
Mi auguro non sia da censura ciò che ho scritto, se lo fosse mi scuso con tutti. Sarebbe veramente corretto poter veder giustizia in queste occasioni! Utopia?!!!

LeNny ha detto...

Nessuna censura, non hai scritto nulla fuori dalle righe...

Utopia? Speriamo di no. La questione non è affatto finita, anzi... Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni e sicuramente non mancherò di scrivere un altro articolo sulla vicenda indiana...

SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ti potrebbero anche interessare:


MI TROVI ANCHE SU

My Ping in TotalPing.com
Aggregatore
registrazione sito